Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione clicca qui.

Google   

Settembre: mese di programmazione

calendario

Arriva settembre e con esso anche la riprogrammazione delle attività da mettere in atto in farmacia per il prossimo trimestre. Attività promozionali e non solo che segneranno le settimane e influenzeranno gli acquisti dei nostri clienti.
Settembre è il mese della rigenerazione e questo implica l’avvio di una serie infinita e assai ampia di attività e promozioni utili per soddisfare i bisogni , espressi e non, dei nostri clienti. Da qui diventa fondamentale non solo guardare a quelle che sono le attività, ma anche alle modalità secondo le quali queste stesse devono essere sviluppate. Sappiamo quanto sia importante agire in maniera coordinata…. vediamo come:

PRIMO STEP: la vetrina 

Non possiamo non partire dalla nostra immagine, dal nostro biglietto da visita. Per molti settembre è il momento di un nuovo inizio, pensate alle attività sportive, alla scuola, anche al nostro lavoro dopo le ferie, ebbene questo si traduce in una ventata di novità che non può non coinvolgere la nostra parte più visibile : LA VETRINA.
Strutturiamo nuovi temi, trasformiamo tutte le nostre vetrine, diamo spazio alle novità che intendiamo inserire, alle promozioni che di qui a poco partiranno, scegliamo nuovi outfit. Questa volta possiamo eccedere con il colore, possiamo continuare a sorprendere come l’estate, ma allo stesso tempo valutiamo gli abbinamenti ottimali in ragione dei prodotti che scegliamo di sponsorizzare!
Ricordiamo: non cambiare mai la vetrina prima di un mese !!

SECONDO STEP: l’esposizione interna 

Il rinnovamento parte dall’esterno, ma deve necessariamente tradursi all’interno!!
Non possiamo pensare di trasformare solo e soltanto le vetrine, dobbiamo dare segnali di cambiamento anche all’interno. In primo luogo è necessario creare un richiamo della vetrina, un punto di collegamento con l’esterno, che non farà altro che comunicare armonia e confermare l’ingresso delle persone che sono entrate proprio in ragione dei prodotti esposti in vetrina.
D’altra parte sarebbe auspicabile modificare le gondole attinenti l’area promozionale e corredarle con scenari contestualmente legati al tema autunnale.

TERZO STEP: il banco

Il banco non può certamente essere trascurato, anzi, esso stesso, rappresentando il punto di maggior attrazione della farmacia , deve seguire logiche ben strutturate e tempistiche accurate. Sarà importante non riproporre sul bancone quanto invece è già stato posizionato nelle aree promozionali. Questo perché renderebbe ridondante il messaggio e non gioverebbe all’economia della farmacia, ma sarebbe auspicabile inserire altri prodotti a rotazione mensile, di facile acquisto.
Ricordo inoltre che gli espositori da banco devono essere variati costantemente e soprattutto costantemente riforniti. Espositori vuoti o semivuoti sono assolutamente poco funzionali oltre che poco estetici.